Programma Spettacoli 2020

AGOSTO

ore 21.00 / Basilica di San Nicola/ Piazza San Nicola

IN GLADIO ORIS -
LEGGENDA AUREA DI SAN NICOLA

Musiche di F. Chopin e S. Rachmaninov

Testi di N. Muschitiello

Alexander Romanovsky, pianista

Nicola Muschitello, voce recitante

Alexander Romanovsky

Nato in Ucraina nel 1984, Alexander Romanovsky all’età di tredici anni si trasferisce in Italia, dove studia all’Accademia Pianistica di Imola con Leonid Margarius. La scuola unica ereditata da Leonid Margarius, i cui portatori erano Regina Horowitz, Felix Blumenfeld e Anton Rubinstein, diviene la solida base del suo aspetto artistico. Nel 2001, all’età di diciassette anni, vince il Primo Premio al prestigioso Concorso Busoni a Bolzano. Da 20 anni Romanovsky è ospite di molti palchi tra i più prestigiosi al mondo, come il Concertgebouw di Amsterdam, La Scala a Milano, la Royal Albert Hall di Londra, Teatro Colón di Buenos Aires, la Sala Grande del Conservatorio di Mosca, Suntory Hall di Tokyo, l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia di Roma, il Teatro degli Champs-Élysées a Parigi. Romanovsky si esibisce regolarmente con le maggiori orchestre in Europa, Asia e nelle Americhe, tra cui New York Philarmonic e Chicago Symphony, Royal Philharmonic, la Filarmonica della Scala, l’Orchestra del Teatro Mariinsky e l’Orchestra Nazionale Russa, NHK Symphony; collabora con direttori quali Sir Antonio Pappano, Myun-Whun Chung, Valery Gergiev, James Conlon, Gianandrea Noseda, Vladimir Spivakov. Nel 2007, è invitato a tenere un concerto al Palazzo Pontificio di Castel Gandolfo, alla presenza di Papa Benedetto XVI in occasione del 110 ° Anniversario della nascita di Papa Paolo VI. Ha pubblicato i concerti di Glazunov per Warner e cinque album acclamati dalla critica per DECCA. Con la National Philharmonic Orchestra of Russia ha registrato l’integrale dei concerti di Rachmaninov. Gli anni recenti lo hanno visto estendere la propria attività artistica alla promozione della musica classica e al sostegno dei giovani talenti, e affiancandola all’insegnamento al Royal College of Music di Londra. Dal 2014 Alexander Romanovsky ricopre la carica di Direttore Artistico del Vladimir Krainev Moscow International Piano Competition.

Nicola Muschitiello

Poeta con “una vera voce” (Italo Calvino, 1978) e “personaggio singolarissimo, ultimo dei (veraci) bohémiens nel panorama della letteratura italiana” (Mirella Appiotti, 2001), Nicola Muschitiello ha pubblicato sei libri di poesia in versi (il più recente, La rosa eterna, 2015) e un libro di poesia in forma di lettere d’amore (Non sei lontana, 2005). Le sue poesie sono tradotte in diverse lingue. 
Studioso di letteratura francese, ha tradotto e curato quattro libri di Baudelaire (Piccoli poemi in prosa, Il mio cuore nudo, I Paradisi artificiali, I Fiori del male) e numerosi altri libri (tutti presso Bur-Rizzoli, Einaudi, Adelphi). Ha pubblicato un manuale per le scuole, Come leggere poesia (Paravia, Torino 1982). Ha insegnato Letteratura Francese e Traduzione Letteraria all’Università di Siena e Bologna.
Si occupa amorosamente di teatro e di musica, come ideatore di concerti e voce recitante: Baudelaire: I Fiori del male, con Alexander Romanovsky (2014), prima lettura mondiale, in cinque concerti, dell’edizione originale dell’opera; Carnaval, con Roberto Prosseda e il Balletto di Siena (2015), per il Chigiana International Festival, concerto ripreso con Maurizio Baglini (2019); Non abbiamo pianto, tre concerti con l’Orchestra del Teatro dell’Opera di Roma e I Solisti Aquilani (2015); Focus Baudelaire, con Roberto Prosseda (2018), cinque concerti al Teatro Argentina di Roma, trasmessi da RaiRadio3; I Fiori del male. Il primo bouquet, con Alexander Romanovsky, la violoncellista Miriam Prandi e alcuni giovani interpreti (2019); Un fiero uragano si avanzava dietro di noi, con Roberto Prosseda (2019 e 2020); S’io ti fiammeggio nel caldo d’amore. Clara e Robert Schumann: la musica e le parole, con Maria Perrotta (2019); Soirée Baudelaire (Un bouquet di Fiori infernali e celesti), con Roberto Prosseda (2020); e altri concerti ancora.
Per il Bari Piano Festival ha ideato con Alexander Romanovsky il concerto In gladio oris (Leggenda aurea di San Nicola).